polo mediterraneo - master universitario MANAGEMENT PER IL COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE 60cfu

Management per il coordinamento delle professioni sanitarie
Master universitario di 1° livello
Crediti: 60 CFU

A chi è rivolto
Il master fornisce la giusta preparazione per diventare coordinatore di un team in ambito ospedaliero e accedere al relativo concorso di Stato. Il corso è pensato per coloro che vogliono approfondire tematiche in ambito organizzativo, economico e gestionale. In particolare, offre il know-how e gli strumenti necessari per svolgere un’attività professionale orientata ad attività direzionali, di programmazione, di coordinamento e di controllo in ambito sanitario sia pubblico sia privato.

Corsi di laurea di afferenza
Il master è rivolto a chi ha conseguito il diploma di laurea triennale ai sensi del d.m. 509/99 e del d.m. 270/04, preferibilmente in una delle seguenti classi di laurea:

  • Professioni Sanitarie Infermieristiche
  • Professione Sanitaria Ostetrica
  • Professioni Sanitarie della Riabilitazione
  • Professioni Sanitarie Tecniche
  • Professioni Sanitarie della Prevenzione
  • Diploma di Infermiere Professionale conseguito entro l'anno 1999 unitamente ad un diploma di maturità (titolo equiparato al diploma di laurea triennaleù

 

Obiettivi
Al termine del master i partecipanti saranno in grado di:

  • Leggere i mutamenti in atto nell’ambiente di riferimento con una nuova consapevolezza di tipo teorico-pratico, sviluppando adeguate strategie di gestione.
  • Utilizzare in modo adeguato e a seconda delle situazioni, gli strumenti di gestione (indicatori e carte di controllo).
  • Individuare gli indicatori chiave del settore, attivandone la misurazione e il monitoraggio
  • Integrare sicurezza degli ambienti, sicurezza del paziente e miglioramento continuo della qualità dei servizi nelle aziende sanitarie.
  • Trattare adeguatamente l’errore in sanità.
  • Utilizzare la clinical governance come metodo di riduzione del rischio clinico.
  • Progettare, avviare e gestire processi di miglioramento della qualità dei servizi offerti.
  • Gestire le dinamiche di fine vita.
  • Comunicare efficacemente utilizzando intelligenza emotiva.
  • Utilizzare tecniche di comunicazione e ascolto attivo per indirizzare i comportamenti dei propri collaboratori verso gli obiettivi dell’ente di appartenenza.